I Alone Level Up - 005

Tutti gli hunter sentirono la voce di Jin-Woo.

“!!”

“Strumenti musicali?”

Un po’ di speranza si fece strada negli hunter.

Differentemente di quando disse loro di inginocchiarsi, tutti quanti si mossero incredibilmente veloce. Se Jin-Woo si fosse sbagliato, appena arrivati vicino una di queste, sarebbero stati uccisi dalle statue di pietra con gli strumenti musicali. Tuttavia nessuno mise in dubbio le sue parole.

Song fu il primo ad arrivare di fronte ad una statua.

“…”

Song controllò il suo respiro affannato e alzò il suo sguardo per controllare la statua. E come se fosse un sogno, le dita della statua si mossero per suonare l’arpa.

Cling, cling…

Si diffuse una magnifica melodia.

“Sta funzionando!”

“Correte alle statue con gli strumenti!!”

Ogni hunter corse verso le statua più vicina.

La statua con la tromba ci soffiò dentro trionfalmente; quella col flauto cominciò a suonarlo, quella con la lira cominciò a pizzicarne le corde.

“Heok, heok, heok…”

Rendendosi conto di essere quasi arrivato al suo limite fisico, Kim in qualche modo arrivò di fronte ad una statua che teneva un buzuka (NdT: credo si tratti di uno strumento coreano) e cadde al suolo.

Tttrring, tttrring…

Nel momento che la statua cominciò a suonare il proprio strumento, la statua del dio smise di seguire Kim. Doveva essere sopraffatto dalle emozioni, perché Kim cominciò a piangere mentre restava in ginocchio.

“Sob…sob…”

Nel frattempo, la statua si girò. La ‘creatura’ cerco attorno, e presto trovò la sua preda successiva.

“Maledizione.”

Jin-Woo imprecò mentre il suo sguardo incontrava quello della statua.

Quindi cominciò a correre con tutte le sue forze, tanto che sentiva il suo cuore sul punto di esplodere. La sua schiena era zuppa di sudore.

“Perché? Perché non sta funzionando?”

Lo sguardo risentito di Jin-Woo si posò sulla statua di fronte a se. La statua che teneva un tamburo non mostrava segno di volersi muovere.

THUD!! THUD!!

La statua del dio si avvicinava a velocità spaventosa. Si trovava nel lato opposto alla statua, ma la distanza tra i due venne coperta in pochissimo tempo.

Jin-Woo deglutì.

‘Possibile che la statua non stia suonando perché ci sono di fronte due persone? Me e miss Ju-Hui?’

Non riusciva a pensare ad altro. Perché? Perché le altre statue avevano cominciato a suonare nel momento stesso che un hunter si era posizionato davanti ad esse.

‘Non c’è più tempo per ragionarci su.’

Jin-Woo mise giù Ju-Hui e si preparò a correre da qualche altra parte.

“Mister Jin-Woo…”

Ancora paralizzata dalla paura, Ju-Hui si aggrappo alla manica di Jin-Woo. Jin-Woo le sussurrò calmo.

“Se restiamo insieme moriremo entrambi.”

Ju-Hui cominciò a piangere. Le sue dita, aggrappate ai suoi vestiti, tremavano. Sfortunatamente non c’era tempo per spiegarle i dettagli. Jin-Woo si liberò dalla sua presa gentilmente e cominciò a correre nella direzione opposta con tutte le sue forze.

Boom, boom, boom…

Quando si guardò indietro, la statua aveva cominciato a battere sul tamburo un ritmo lento ma costante.

‘Che sollievo.’

Restava solo una cosa da fare: correre verso un’altra statua senza farsi uccidere.

Solo Jin-Woo non aveva ancora ottenuto la protezione di una statua. Ovviamente, la rabbia del dio era rivolta solo verso di lui.

Jin-Woo fece del suo meglio per evitare i piedi di quella cosa delle dimensioni di un edificio e attraverso la stanza celermente.

THUD!! THUD!!

Cadde e rotolò, ma in qualche modo riuscì a evitare di essere spiaccicato dal piede della statua.

“Heok, heok.”

Poteva anche essere solo di livello E, ma restava comunque un hunter specializzato nel corpo a corpo, per cui il suo fisico era ciò che ci voleva in una situazione come questa.

‘Ancora un po’. Ancora un po’’

Jin-Woo continuò a tenere d’occhio i movimenti della statua e corse ancora più velocemente.

La sua velocità aumentò.

E quando la distanza tra se e la statua era meno di una dozzina di piedi…

“No, quella è la statua sbagliata.”

…Mister Song gli urlò contro.

Jin-Woo stava tenendo la propria attenzione sulla statua del dio; l’urlo lo sconvolse e immediatamente volse il proprio sguardo di fronte a se.

“Ahhh!!!”

Non era una statua con uno strumento.

Si rese conto che la cosa che sembrava uno strumento musicale da lontano invece si trattava di uno scudo. E ovviamente la statua affondo senza pietà con questo.

“Heok!”

Jin-Woo si buttò immediatamente di lato.

“Kyyaaakhh!”

Ju-Hui strillò.

Jin-Woo rotolò sul pavimento e quando si fermò alzò lo sguardo solo per vedere che la statua del dio si era fermata di fronte a lui.

“È una cosa dietro l’altra..”

La sua fronte doveva essersi tagliata durante la rotolata, perché sangue gli scorreva sugli occhi offuscandogli la vista. La sua vista era ridotta per cui non poteva guardare troppo lontano.

Jin-Woo guardo velocemente intorno a se.

‘Uno strumento… uno strumento…’

Tuttavia, per quanto si guardasse attorno non era in grado di trovare una statua con uno strumento in mano nelle vicinanze.

Nel frattempo la statua del dio aveva alzato il proprio piede sopra la posizione in cui si trovava.

“Heok!”

THUD!!

Si buttò di lato e in qualche modo riuscì ad evitare nuovamente il piede della statua.

Ma ormai aveva raggiunto il suo limite.

Fu assalito da un forte senso di vertigine, non era neanche più in grado di mantenere l’equilibrio.

‘Ti prego…’

Se davvero esiste un dio, pensò che fosse il momento opportuno per iniziare a pregare.

In quel momento, Jin-Woo vide una statua che non teneva né un’arma né uno strumento.

‘E se fosse…’

Si avvicinò alla statua mentre continuava a respirare con affanno.

L’espressione della statua del dio era ancora più contorta dalla rabbia rispetto a prima, come se la continua fuga di Jin-Woo la stesse facendo infuriare.

La statua del dio si fermò di fronte a Jin-Woo. Vedendo una creatura cosi enorme bloccargli la vista, sentì che non era più in grado di respirare.

“Pant, pant…”

Pendava di lui come ad un topo messo all’angolo? La statua del dio si limitò a guardalo senza fare nient’altro.

‘Questa è la fine…’

Guardando negli occhi della statua sentì che la sua fine era oramai inevitabile .

Tuttavia…

Wu-wu-wu…

Da dietro di lui venne una magnifica e angelica voce.

Jin-woo si girò per capire cosa stava succedendo.

Wu-wu-wu…

Le labbra della statua con in mano un libro si stavano muovendo, e ogni volta che lo facevano un a melodia divina scorreva e riempiva l’interno della gigantesca stanza.

Wu-wu-wu…

L’espressione contorta della statua del dio lentamente si rilassò per tornare al suo stato inespressivo.

Quando la canzone della statua terminò, la statua del dio si girò. Quindi, come avevano fatto le altre statue prima, tornò al suo trono e si risiedette come se tutto ciò che era accaduto non fosse mai successo.

THUD!!

Il suono della statua che si risiedeva sul trono riempì tutta la stanza.

“Pant, pant… per un pelo…”

Un lieve sorriso apparve sulle sue labbra.

Nel frattempo, Ju-Hui cominciò a correre verso di lui.

“Mister Jin-Woo!!!”

Corse con tutte le sue forze e si inginocchiò al suo fianco mentre le lacrime le rigavano il volto.

“Cosa posso fare… Come diavolo dovrei…”

Evocò tutto il suo potere magico e attivò la sua magia guaritrice. Tuttavia, niente sembrava migliorare.

Gli altri hunter si raccolsero vicino Jin-Woo uno dopo l’altro. Ogni uno di loro aveva un’espressione affranta.

“Cosa…mister Jin-Woo…”

Tuttavia, solo Ju-Hui stava piangendo dal dolore.

Perché si stavano comportando tutti a quel modo?

Le labbra di Jin-Woo si mossero senza emettere suoni. Avrebbe voluto chiedere che cosa stava succedendo, ma non era proprio in grado di parlare.

Vedendo che non aveva altra scelta, provò a rialzarsi in piedi.

“…?”

A quel punto notò un pozza di sangue sotto di lui. Solo a quel punto si rese conto di come era cambiato il suo corpo.

“Ah…”

Sotto il suo ginocchio destro non rimaneva più niente.

Il suo sguardo allora si spostò istintivamente verso la statua con lo scudo. E li vide una scia di sangue alla fine dello scudo.

E il resto della sua gamba si trovava sotto questo.

Drip. Drip.

Gocce di sangue caddero dal naso di Ju-Hui. Quello era il segno che stava raggiungendo il limite della propria resistenza.

La magia curativa di un guaritore di livello B non era in grado di curare arti mancanti. In pratica, ciò che lei stava cercando di fare era come raccogliere acqua con una brocca bucata. E alla fine la sua resistenza finì.

“Va tutto bene… Miss Ju-Hui. Puoi anche fermarti…”

“Riuscirò a curarti!! Ti riporterò in forma come se niente fosse successo!”

Gli altri hunter li osservarono con espressioni addolorate.

Dei 17 che inizialmente erano entrati nella stanza ne restavano solo 6. E del gruppo di 6, due avevano sofferto terribili ferite. Song aveva perso un braccio, Jin-Woo una gamba.

Erano riusciti a sopravvivere tuttavia nessuno era nello stato mentale di festeggiare. E a quel punto un altro strano suono scosse la sala.

RUMBLE!!

Il centro del tempio, dove si trovava quella strana formazione magica, improvvisamente si alzò al di sopra del pavimento.

Dentro di se Jin-Woo pensò che infine era arrivato il momento.

‘Prova la tua devozione…’

Si era già fatto un’idea di cosa quelle parole potessero significare.

Parte 5: Prova Finale

La formazione magica al centro del tempio cominciò ad alzarsi rumorosamente e si fermò solo quando raggiunse l’altezza di un paio di scalini.

“Un altare…”

Gli hunter si allertarono nel momento che sentirono le parole di Jin-Woo.

‘Un altare…?’

‘Ha parlato di un altare…’

Le persona che li aveva salvati dalle precedenti crisi non era un hunter di alto livello, ma Jin-Woo, di livello E, che era stato al centro del loro scherno il più delle volte.

‘Se non fosse stato per mister Seong, tutti noi, a quest’ora saremmo…’

Tutti stavano pensando alla stessa cosa. Nella corrente situazione, le parole di Jin-Woo erano la loro ancora di salvezza.

E ora Jin-Woo aveva parlato di un altare.

Kim era sempre stato piuttosto sveglio, per cui fu il primo a coglierne il significato.

“Ho capito, so che cos’è!”

Kim sguainò la sua spada.

Originalmente quella spada era stata fatta per uccidere mostri. Ma ora sarebbe stata utilizzata per un altro scopo.

“Nonostante sia uno stupido bastardo, posso più o meno capire cosa stavi tentando di dire.”

Gli altri hunter guardarono nervosamente il freddo luccichio della spada.

“Oi, mister Kim. Perchè hai tirato fuori la tua spada?”

“Perché non ne parliamo prima? Parliamone!”

L’hunter di più alto livello tra di loro, il livello C Song, era gravemente ferito, il che significava che non c’era nessuno in grado di fermare Kim, che poteva vantare una serie di notevoli abilità anche rispetto gli altri hunter di livello D.

Kim puntò verso l’altare con la sua spada.

“L’ultima legge, prova la tua devozione. E la si trova un altare venuto fuori dal nulla.”

Lo sguardo di Kim si spostò verso Jin-Woo.

“Si suppone che offriamo un sacrificio? Mister Seong?”

Jin-Woo annuì lentamente. Era la stessa cosa che aveva pensato pure lui. Uno degli altri 6 doveva sacrificarsi.

‘Questo e ciò che la legge intende..’

Percependo altra confusione alzò il suo sguardo, e realizzò che lo sguardo di Kim non era affatto amichevole mentre gli si avvicinava .

“Ahjussi… cosa…”

“Ragazzo, non dire niente e resta fermo.”

Kim urlò rabbiosamente verso mister Song puntandogli contro la spada, mentre questo era accucciato a fianco a Jin-Woo a verificarne le condizioni.

“Chi è che ci ha trascinati in questo posto? Non è forse stato lui? Esatto, è stato mister Song! Non credete che sia mister Song a dover assumersi l’ultima responsabilità?”

“Ahjussi!”

Jin-Woo provò ad alzarsi spinto dalla rabbia, ma in quel momento, la mano di Song, che sembrava fatta dalla corteccia di un vecchio albero, lo fermò.

Jin-Woo lo guardò incredulo.

“…”

Song scosse la testa. I suoi occhi stavano pregando Jin-Woo affinché non dicesse altro. Di sicuro Jin-Woo aveva molte cosa da dire, ma per il momento le tenne per se.

Song si alzò lentamente in piedi.

“Ciò che ha detto mister Kim è corretto. La colpa per quel che è successo oggi ricade su di me.”

“A quanto pare, vecchio, siamo sulla stessa lunghezza d’onda.”

Kim usò la punta della spada per puntare verso l’altare.

“Visto che l’hai capito, allora procediamo. Oltre 10 persone sono morte a causa tua, vecchio.”